La pace, la neve e più tempo con mamma e papà: premiate le letterine di Natale

RECANATI – Tantissimi bambini e bambine hanno partecipato all’iniziativa ormai diventata tradizione in Comune

Rispetto per la terra, avere la felicità, la pace nel mondo, l’amicizia con i compagni di classe, che non ci sia più la povertà, che i bambini in Africa non muoiano di fame, che non ci siano più brutte malattie, che non vengano più uccise le donne da uomini, il rispetto per l’ambiente, riciclare e fare bene la differenziata, il rispetto e amore per gli animali, stare più tempo con i genitori, che non ci sia più spreco di acqua e cibo, né la droga, né la violenza nei confronti dei bambini, avere l’uguaglianza fra i popoli, giochi nuovi nelle scuole, che ci sia la possibilità di giocare con la neve.

Sono questi i desideri espressi dai bambini e dalle bambine di Recanati che hanno partecipato al tradizionale concorso per le letterine di Natale. Tantissime le lettere raccolte, che hanno reso molto difficile la selezione. Tra i desideri più comuni dei bambini e delle bambine rivolti a Babbo Natale troviamo le richieste: . Molte anche le promesse: essere più buoni, ubbidire ai genitori e alle maestre, fare bene i compiti, non litigare con sorelle e fratelli, andare bene a scuola, non dire parolacce.

Nell’aula magna del comune di Recanati si è svolta la consueta premiazione delle migliori letterine di Natale scritte dalle alunne e dagli alunni delle scuole dell’infanzia e primarie cittadine. Presenti alla cerimonia, oltre al sindaco Antonio Bravi e all’assessore alle culture e pubblica istruzione Rita Soccio, anche il dirigente scolastico Ermanno Bracalente dell’Istituto Comprensivo “B. Gigli”. L’organizzazione è stata curata da Manuela Benedettucci, dell’ufficio cultura, dalle maestre Giuditta Pierini e Stefana Agostini e da Maria Cristina Miluch della commissione, mentre hanno contribuito a sponsorizzare l’evento Clementoni, Eli Edizioni, Rainbow e Baby Toys di Recanati. A vestire i panni di Babbo Natale, Antonio Raschia.

Le scuole dell’infanzia premiate sono state la “A. Moro”, la “M. Ventre” e la “San Vito”. Nella primaria, invece, oltre ai premi alle classi ci sono stati anche quelli per i singoli alunne e alunne. In particolare: la classe 4° della scuola “Pittura del braccio”, con riconoscimenti a Leonardo Accattoli, Ilaria Carella, Mahmudi Sabri, Giulia Sampaolesi e Diego Girolimini, le classi 1A e 1B della “Lorenzo Lotto”, la classe 1A della “San vito”, così come la 2A, con premi agli studenti Viola Bravi, Rachele Donnini, Aurora Minestroni Fulimeni e Giovanni Scataglini, la 3A, con riconoscimenti a Benedetta Capodaglio, Adela Cipi ed Emili Pozo, e la 4A, con premi a Gianmarco Grufi, Alex Paoloni e Mattia Moretti, e, infine, la classe 2A della scuola “Le Grazie”.

Scritto da:
Tratto da "Cronache Maceratesi Junior"

Potrebbero interessarti anche...