Nuove piante alla Lorenzo Lotto per la Festa dell’albero

Il giorno 21 novembre per Festa dell’albero 2019  sono state messe a dimora nuove piante negli spazi verdi del plesso Lorenzo Lotto dagli alunni delle classi V sez.A-B, momento concreto e conclusivo  del  percorso didattico “Imboschiamoci” che ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo  per la tutela della biodiversità, il contrasto ai cambiamenti climatici e l’attenzione al paesaggio. Piantare alberi o piccole piante ha assunto  un significato ed un valore che va oltre il contributo reale alla riduzione dell’effetto serra e alla difesa della vita sul pianeta, li ha coinvolti  in prima persona in quei  processi  collettivi di cambiamento, ormai necessari, rafforzando i diritti di espressione e di cittadinanza attiva, principi fondamentali per costruire un mondo di rispetto e di pace. Durante lo svolgimento  del percorso didattico gli alunni sono stati impegnati in attività di : osservazione e analisi dei fenomeni dal punto scientifico, attraverso l’utilizzo di materiale documentativo, immagini, dati scientifici, video; lettura e comprensione di testi dedicati; riproduzione grafica di alberi in quadri famosi;  conversazioni e riflessioni sui temi delle emergenze ecologiche e approfondimenti  sulla deforestazione, sulle funzioni degli alberi (idrogeologica-ecologica-psicologica- sociale-estetica-religiosa); lezioni frontali dei Carabinieri in materia di tutela del paesaggio naturale; giochi all’aperto; da tavolo; esplorazione e conoscenza degli alberi del cortile della  scuola; scoperta di analogie e differenze fra alberi, la piantumazione di piante negli spazi verdi della scuola, donate dal Nucleo forestale dei Carabinieri. All’evento finale hanno partecipato il maresciallo Ortenzi dei Carabinieri Comando Nucleo  Forestale di Recanati e il luogotenente Mascia della stazione dei Carabinieri di Recanati, il dirigente scolastico il prof. Ermanno Bracalente, l’assessore Moretti, l’assessora Soccio e l’operaio del Comune.

Scritto da:
Rainone Mariarita

Potrebbero interessarti anche...