PARTECIPAZIONE AL PREMIO SCUOLA DIGITALE

PARTECIPAZIONE AL PREMIO SCUOLA DIGITALE

L’Istituto Comprensivo “B. Gigli” ha partecipato alle selezioni interprovinciali (province di Macerata e Fermo) per il Premio Scuola Digitale 2020. Su ventuno progetti ne sono stati selezionati soltanto dodici per confrontarsi al Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio il giorno 6 febbraio 2020 e tentare di aggiudicarsi la selezione regionale. Il progetto è stato molto apprezzato dal pubblico presente in sala strappando numerosi applausi, nonostante non sia stato scelto per la fase regionale. Alla presenza del Dirigente Scolastico Ermanno Bracalente e dell’Animatrice Digitale Barbara Vignoni, una delegazione di bambini di cinque e sei anni, da veri protagonisti, e le insegnanti dei tre plessi (Agostinelli Tiziana, Bartomeoli Patrizia, Boccanera Alice, Calamante Simona, Cruziani Katia, Montironi Tiziana, Pretini Valeria, Sabbatini Silvia, Sampaolesi Sabrina) hanno rappresentato l’Istituto esibendosi in un pitch animato e coinvolgente per spiegare in breve il senso dell’iniziativa in concorso.

Il progetto “Our special project- quando l’unione fa la forza” riportava le attività dei tre plessi della scuola dell’infanzia dell’Istituto.

 

Esso prevedeva dei moduli applicativi interdisciplinari dei campi di esperienza e le competenze chiave europee, richieste a questo ordine di scuola. Il progetto è diventato “uno spazio e un tempo” che risponde ai bisogni di tutti i bambini e di tutte le bambine, che possono usufruire di percorsi formativi finalizzati ad un inserimento positivo all’interno del tessuto sociale e civile. Le attività proposte sono state suddivise per moduli: coding unplugged e plugged, storytelling, paper circuit, tinkering e robotica, integrati nelle progettazioni curriculari educativo-didattiche dei singoli plessi. Il percorso interdisciplinare ha utilizzato tutti i linguaggi, verbali e non, in un contesto giocoso e stimolante da ogni punto di vista. La finalità che accomuna i diversi moduli è proprio quella di fornire ad ogni bambino gli strumenti per saper traslare e trasformare le conoscenze acquisite in un primo approccio ad un linguaggio che si avvicina alla programmazione informatica. Ogni bambino avrà gli strumenti per diventare un cittadino consapevole e ben inserito nella società odierna, pervasa dai media e dalle nuove tecnologie digitali. Un progetto didattico così strutturato aiuta anche ad attivare un processo metacognitivo che incoraggia i bambini al problem solving, ovvero ad usare la logica nell’affrontare i problemi della vita di tutti i giorni e apre le porte all’innovazione, avvicinandosi in maniera consapevole al mondo in cui vivono i ragazzi di oggi.

L’elemento che accomuna i tre plessi è la consapevolezza delle insegnanti di proporre format didattici INCLUSIVI, INNOVATIVI e IMMERSIVI per SCOPRIRE, CONOSCERE, COLLABORARE, RISOLVERE PROBLEMI, CREARE e DIVERTIRSI INSIEME fin dai primi gradi di scolarizzazione.

Questo è OUR SPECIAL PROJECT: QUANDO L’UNIONE FA LA FORZA!

 

Scritto da:
Cruziani Katia

Potrebbero interessarti anche...