5 febbraio: Giornata dei calzini spaiati

I nostri “calzini spaiati” come noi: DIVERSI E AMICI

Noi della seconda B del plesso Lotto, il 5 febbraio, in occasione della “Giornata dei calzini spaiati” abbiamo letto questa storia:

“C’era una volta un vento allegro che amava scombussolare le cose. In particolare gli piacevano moltissimo gli stendini sui balconi. In verità aveva una passione sfrenata per gli stendini con appesi i calzini colorati. Calzini rossi, gialli, verdi, a strisce, a pois, a rombi, con gli orsetti, con le rane, con le stelle, con un buco…

Quando vedeva tutti quei calzini impazziva dalla gioia e con un turbinio li faceva svolazzare di qua e di là. Gli piaceva spaiare i calzini e avvicinare poi le righine alle stelle, le rane ai maialini, i pois alle spirali, creando una sorta di allegro arcobaleno.

Quando ciò succedeva i calzini inizialmente guardavano i nuovi compagni con un po’ di timore, con diffidenza… Quando mai un pois poteva fare amicizia con una stella, o quando una striscia poteva legare con un gregge di pecorelle? I primi sguardi erano sempre di sospetto, ma presto anche i calzini si accorgevano di quanta allegria creava la loro differenza, e di quanto fosse bello avere come amico qualcuno di così diverso da se stessi. Il vento li osservava da lontano e, senza che nessuno potesse vederlo, sorrideva.”

Abbiamo indossato dei calzini di diverso colore, diversa lunghezza, diverse fantasie, per ricordarci che siamo tutti diversi fisicamente, di carattere, di capacità, di talenti, di preferenze e nella nostra diversità siamo tutti amici e tutti preziosi l’uno per l’altro. Nelle stelline, al centro del cerchio, abbiamo scritto il nostro talento ed è stata una buona occasione di poter conoscere i pregi dei compagni con i quali stiamo ogni giorno.

Abbiamo concluso urlando in coro: DIVERSI E AMICI!

Gli alunni della classe 2 B

Scritto da:
Moira D'Alessandro, Mariangela Serge

Potrebbero interessarti anche...