Bambini e burattini!

Martedì grasso, tra lo stupore e le risate dei bambini, sono venuti a far visita alla 2°A della scuola primaria “Lorenzo Lotto” colorati e illustri personaggi: Arlecchino, Pulcinella e Balanzone! La maggior parte degli alunni ha assistito per la prima volta ad uno spettacolo di burattini…assistito non è la parola esatta perché, dopo l’appello del professor Balanzone, che ha chiamato in causa ognuno di loro, sono entrati a tutti gli effetti nello spettacolo, partecipando con entusiasmo all’esame di seconda elementare insieme ai loro impertinenti compagni Arlecchino e Pulcinella! L’esame si è svolto tra risposte giuste e risate di gusto, intervallando le domande del professor Balanzone, imbastite sugli argomenti didattici affrontati in classe, alle battute e giochi di parole di Arlecchino e Pulcinella. Grazie ai burattini la grammatica non è mai stata così simpatica e magari i concetti studiati resteranno ancora più impressi nell’alunno, colti non solo con la ragione ma con l’emozione che li ha veicolati. Di sicuro rimarrà impresso il ricordo di aver preso parte ad uno spettacolo dal vivo, cosa impossibile di questi tempi, molto diverso dalla passività dello schermo, a cui i piccoli sono costretti e già assuefatti. La sorpresa finale è stata scorgere le loro maestre dietro a quei personaggi e a quegli accenti dialettali (interpretati da me, docente di sostegno Cristina Offidani e dall’assistenza scolastica Cristiana Cotica). Oltre ad aver recitato ho anche scritto lo spettacolo, come sono solita fare per l’associazione Odv “Bella è la vita” di cui faccio parte, che ringraziamo per aver messo a disposizione i burattini. Un ringraziamento va anche a Roberta Monaco che ci ha fornito il teatrino e che, insieme alle altre docenti della 2°A Dignani Sabra e Alessandra Pompei, ha immortalato l’evento e supportato la sua realizzazione.

A Carnevale ognuno può cambiare sembianze… le maestre possono diventare burattini e la classe un palcoscenico dove si impara ridendo e si ride anche dell’errore, come il maestro Rodari ci insegna, superando le criticità e le limitazioni con ironia e fantasia!

Scritto da:
Cristina Offidani

Potrebbero interessarti anche...