Lettera aperta a chi ironizza sulla Shoah

27/01/2022

Buongiorno M.R,

di recente ho visto la tua battuta offensiva sugli ebrei e quando l’ho letta sono rimasta davvero scandalizzata. 

Non è una cosa carina prendere in giro delle persone innocenti, o sbaglio? Non sporcarti dell’odio che i nazisti avevano verso gli ebrei, un popolo che ha avuto una storia difficile e ostacolata dalle persecuzioni.

Gli ebrei sono persone e quelle che vivono nel nostro Paese sono ITALIANE a tutti gli effetti. Non sono una razza diversa dalla nostra come i nazisti volevano far credere, provano sentimenti e devono vivere liberamente, conoscere il bellissimo mondo che ci circonda.

Alcuni anni fa, e aimè non sono nemmeno tantissimi, gli ebrei sono stati trattati in modo scandaloso e disumano solo perché avevano una religione diversa dagli altri. Ti sembra una cosa giusta? LORO NON AVEVANO FATTO NIENTE, questa cosa devi fissarla nella tua testa . 

Pensa a tutte le persone morte: uomini che erano con il fascismo, ragazze e signore incinte, professionisti, neonati, bambini e ragazzi che non sapevano nemmeno di essere ebrei e non hanno potuto godere della loro infanzia e realizzare i loro sogni.

Provare ad immaginare quello che le vittime della Shoah hanno subito non è affatto semplice, impossibile finché non lo vivi sulla tua pelle, ma cerca di metterti nei loro panni. Arrestati come delinquenti, fatti viaggiare in condizioni di pessima igiene come animali e fatti lavorare fino allo sfinimento. Per miracolo pochi ebrei si sono salvati e ci possono raccontare i fatti accaduti. E ora mi chiedo: perché ancora oggi qualcuno nega la Shoah? Perché bisogna essere così orgogliosi delle proprie opinioni da non cambiarle? Se una persona con il corpo ricoperto da cicatrici, un numero tatuato sul braccio, gli occhi lucidi e i capelli bianchi dice che è stata vittima di trattamenti vergognosi e umilianti, perché non bisogna crederle? E’ la pura e vera realtà.

Purtroppo in passato ci sono stati uomini insensibili che hanno causato strage di altri esseri umani e oggi noi non dobbiamo dimenticare questi fatti per non ripeterli. 

Pensa cosa potrebbe succedere se tutti ignorassero la Shoah e facessero commenti stupidi come te sugli ebrei. Forse, in questo momento, sarebbe in corso un’altra Guerra Mondiale, perché se a nessuno fosse importato nulla delle prime due, tanto valeva viverne una terza. Non ci hai mai pensato? Be’, se è così, ogni tanto usa un po’ del tuo tempo per riflettere su queste cose e non passarci sopra come la pubblicità delle figurine.

Pensare al tuo commento e contemporaneamente allo sterminio del popolo ebraico fa credere che tu sia una persona senza cuore e pietà, ma sono sicura che un po’ ti ho fatto riflettere e spero che potrai cambiare i tuoi pensieri.

Non entrare nel cerchio nazista perché quegli uomini erano annegati in un lago di immenso disprezzo per gli ebrei. 

Se continui con le tue battute potresti sembrare infantile e far stare tanto male delle persone che non conosci veramente.

Immagina se un giorno tutti gli ebrei presenti nel nostro paese si ribellassero al Governo e iniziassero ad uccidere persone senza un domani. Sarebbe una cosa crudele e insensata e in questo caso una delle vittime saresti tu, ucciso solo perché “diverso”. 

Gli uomini sono pieni di pregiudizi che bisogna abbattere perché il fenomeno del razzismo è in crescita e dobbiamo sconfiggerlo.

Tutti, compresa me, hanno delle opinioni primitive sugli altri senza conoscerli veramente  e questa non è una cosa bella. A volte giudichiamo solo dall’aspetto esteriore oppure perché ci facciamo condizionare da quello che pensano i nostri amici e familiari. Dobbiamo iniziare a farci dei pensieri originali e dobbiamo smettere di giudicare solo per sentirci più forti, risultiamo solo maleducati. Quindi, per favore, smetti di deridere gli ebrei e informati prima di commentare. L’umanità deve imparare che ogni tanto pensare prima di parlare non nuoce. Fidati anche se ho dodici anni, non penso di essere completamente stupida.

 

Scritto da:
Lucrezia M. , cl 2A

Potrebbero interessarti anche...