#COSAMIMETTEDIBUONUMORE

Che cosa mi mette davvero di buon umore?

In questo periodo posso davvero rendermi conto di cosa mi mette di buon umore e mi rallegra.

Prima di tutto mi mette di buon umore la scuola.

É vero, può essere bizzarro da sentir uscire dalla bocca di un alunno, ma per me è così.

Alla maggior parte degli studenti piace andare a scuola perché lì incontrano i loro amici e compagni, non nego che anche per me è così, ma c’è qualcosa di più.

Mi piace la scuola perché mi dà l’opportunità di imparare molte cose in tutti gli

ambiti e molte materie.

Ci sono delle materie che mi piacciono di più ed altre che mi piacciono di meno, ma metto in tutte la stessa passione nello studio.

Quello che mi piace non è lo studiare, ma l’ imparare una moltitudine di cose che mi  rendono una persona sempre più a conoscenza di molti argomenti.

Questo è anche grazie alle mie maestre delle elementari e gli attuali professori che mi fanno amare ogni materia.

Dopo la scuola, un’altra cosa che mi mette di buon umore è la famiglia.

Stando a casa tutto il giorno con i miei genitori, mio fratello, mia zia e miei nonni, mi rendo conto di quanto voglio bene a tutti loro.

Sto imparando che, anche se litighiamo, l’ affetto non diminuisce, non ci facciamo prendere dal rancore e dalla rabbia.

Di solito è quando non si hanno le cose che si percepisce la loro importanza.

Ero abituata ad una quotidianità che mi faceva stare poco con i miei familiari ed una parte di questo poco tempo era occupata dai litigi. Ora li cerco in continuazione e non sono diventati un’ abitudine, ma sempre un piacere.

Passiamo invece ora ad un’ altra cosa che mi mette sempre di buon umore.

Sto parlando dei miei animali.

Durante questo periodo di quarantena mi è successa una disgrazia, ma anche una  gioia.

L’episodio negativo è stato la morte del mio gattino Kiriku, a cui ero molto affezionata ed eravamo inseparabili.

La gioia invece è stata la nascita dei miei coniglietti: 10 batuffoli che mi guardano ogni giorni con occhi vispi e che crescono sempre di più. Ho dato un nome ad ognuno di loro e ogni giorno li accudisco.

Ho anche una cagnolina di nome Lilly che mi fa compagnia.

Lei mi rende molto felice e mi fa essere spensierata per un po’.

L’ animale però che mi rende più di tutti di buon umore è Golosona, la mia gatta.

Lei mi fa davvero stare di buon umore, perché mi viene sempre a cercare o appena mi vede corre da me. Ogni volta che la chiamo arriva sempre, anche se la sua corporatura anziana non le permette di correre.

Mi dimostra tantissimo affetto e mi rende sempre più felice.

Ogni giorno aspetta che io finisca le lezioni e mi dedichi a lei.

É dolcissima, molto affettuosa e sono molto contenta perché è grazie a me che si fida e si è affezionata.

Gli animali sono sempre stati per me una passione, perché loro sanno sempre

comprendermi e capirmi, in ogni circostanza.

Andando avanti vorrei parlare di un’ altra cosa che mi mette di buon umore: la danza.

Pratico danza classica da 9 anni e da 2 contemporaneo.

Ora che siamo tutti in casa, le mie insegnanti hanno deciso di inviarci il lavoro da fare, in modo che possiamo svolgerlo e poi rinviarlo.

Quando ballo mi sento libera da ogni pensiero ed anche se devo metterci impegno e  fatica io mi rilasso.

É come se stessi in una bolla che mi isola dal mondo esterno e che mi protegge.

Sì, danzare mi mette di buon umore.

Un’altra cosa che mi mette di buon umore è la natura.

Vivendo in campagna posso stare molto all’aria aperta e godermi queste giornate di sole stando nei campi verdi.

Ogni domenica vado al fiume Musone, che si trova difronte casa mia, con mio

padre, mio fratello, mio nonno e mia zia.

Ultimamente stiamo anche andando in bici lungo i sentieri creati da mio padre.

Facciamo molte passeggiate e ci addentriamo nella flora fluviale alla ricerca di nutrie.

Una cosa che veramente mi mette di buon umore è la musica.

Quando ascolto la musica e la canto mi sento davvero bene.

Ascolto canzoni allegre, principalmente di Benji e Fede e di Gaia Gozzi.

Dedico sempre almeno 15 minuti della giornata per divertirmi a cantare ed ascoltare le loro canzoni.

Mi piace molto anche suonare la pianola, che ho imparato a suonare grazie alle lezioni di musica scolastiche.

L’ultima cosa che mi mette di buon umore è la cucina.

Avevo sperimentato già da un po’ questo mondo ed ora mi piace ancora di più. Mi diverto soprattutto a fare dolci, paste e panini per gli hamburger, molto richiesti da tutta la famiglia e in particolare da mio fratello.

L’aspetto che mi piace di più della cucina è la precisione, cosa che mi caratterizza.

Così si conclude il mio  racconto di tutte le cose che mi mettono di buon

umore.

Scritto da:
Angelica Carbonari 2°D

Potrebbero interessarti anche...