La nostra giornata della memoria

La lettura del libro “La tempesta” ci ha portato con la fantasia in un folto bosco abitato da numerosi animali…

Una mattina, all’improvviso, si diffuse la notizia che era in arrivo una tempesta di neve. Tutti, allora, cercarono di mettersi in salvo e al sicuro. Qualcuno riuscì a pensare non solo a se stesso e alla sua famiglia, ma anche a chi era in difficoltà, in serio pericolo… Sempre i gesti di altruismo e di bontà cambiano la storia… E lasciano una traccia di bene.

Alla lettura ad alta voce è seguita la drammatizzazione del racconto usando marionette di carta ed un teatrino.
Infine abbiamo concluso con un’attività di “brainstorming” e abbiamo rivolto ai bambini due domande:


“Chi e che cosa ti fanno sentire in pericolo?” Ecco la risposte dei bambini: i ladri, il buio, il terremoto, il temporale, i fulmini, la tempesta, la pioggia, “quando va via la luce”, “se sparisce qualcuno”…
“Chi e che cosa ti fanno sentire al sicuro?” La mamma, il babbo, tutta la famiglia, i nonni, gli zii, i fratelli, la casa, le coccole, gli abbracci, le maestre, stare a scuola, giocare con gli amici, mettersi sotto i tavoli (quando c’è il terremoto), stare al caldo, stare sotto l’ombrello. E… Stare insieme!

Scritto da:
Il team Docenti Mariele Ventre

Potrebbero interessarti anche...