Sergio e la globalizzazione

Il 23.03.2017 il nostro collaboratore scolastico Sergio ha terminato il suo periodo di servizio nella scuola “ M.L. Patrizi” e ne siamo molto dispiaciuti perché lui ha dimostrato di saper stare con noi ragazzi, parlando e scherzando.

Nel suo ultimo giorno di lavoro noi, alunni della classe seconda, lo abbiamo intervistato cercando di indagare, come ci aveva indicato la professoressa di geografia, la relazione tra Sergio e la Globalizzazione.

Prima dell’intervista abbiamo formulato alcune ipotesi per spiegare tale associazione: è straniero? Ha parenti di origine straniera? Parte, va all’estero? Va a lavorare in un’agenzia viaggi?  Ha figli all’estero?  Va ad aiutare famiglie bisognose all’estero?

Il nostro collaboratore scolastico si chiama Sergio Grandicelli.

 Abbiamo scoperto il suo cognome grazie all’ occasione dell’ intervista. Una volta che Sergio è entrato in classe lo abbiamo accolto con un grande applauso;  davanti a tutti noi ha raccontato la sua vita. Dovevamo fargli delle domande per scoprire che cosa aveva a che fare la sua vita con la Globalizzazione. Abbiamo diretto noi quest’intervista e siamo venuti a conoscenza di molte curiosità riferite alla vita del nostro grande bidello Sergio.

Abbiamo anche scoperto che svolgeva il lavoro di collaboratore scolastico solamente da sei mesi, mentre la sua carriera di lavoratore è iniziata a 18 anni (ci ha spiegato che in passato i ragazzi iniziavano a lavorare molto prima di ora) presso la Elgam, una ditta specializzata nella produzione degli strumenti musicali, in particolare di organi. Nei primi anni l’azienda andava bene, poi  alcune fabbriche giapponesi e cinesi hanno iniziato a produrre organi di qualità e meno costosi.

A quel punto Sergio è stato trasferito nella sede dell’azienda che si occupava di falegnameria.

Sin dagli anni ’80 è cominciata la crisi e lui, solo pochi mesi fa, è stato licenziato. Successivamente è stato chiamato come collaboratore scolastico dal nostro istituto per un incarico di sei mesi e oggi, a 63 anni, andrà in pensione.

Sergio è sposato e ha due figli: una è laureata e l’altro si è diplomato nella scuola alberghiera, ha fatto il cuoco, poi nello stesso settore ha avuto una promozione ed ora è a Londra per lavoro.

Questa storia mostra gli aspetti positivi e negativi della Globalizzazione: a causa di questo fenomeno Sergio è stato licenziato dalla precedente ditta, ma sempre grazie ad esso suo figlio ha realizzato i suoi sogni ed ora ha anche trovato un lavoro importante.

Matteo P., Diego L., Ilenia B., Alessandra S., Sara M., Matteo S., Lorenzo Z.

Potrebbero interessarti anche...