Sono morto e puzzo pure

Nel mondo della natura ci sono animali che hanno comportamenti strani e bizzarri: sanno sempre sorprenderci! Dalla rivista Focus di Febbraio 2017 un esempio delle loro capacità.

Ci sono animali che per difendersi assumono le sembianze di un cadavere, emanando anche un cattivo odore, come un corpo in putrefazione. Questa strategia si chiama “tanatosi”, dal greco thanatos = morte. Di solito, la maggior parte dei predatori preferisce mangiare prede appena cacciate invece che morte e putrefatte.

Questa tecnica viene usata per allontanare i nemici, ma alcuni animali lo fanno anche per sedurre il/la partner. In inglese “fare il morto” si dice “playng possum” cioè “fare l’opossum” , questo perché il campione di questa strategia è l’opossum della Virginia. Fingersi morti è una strategia molto diffusa in tutti i gruppi animali: mammiferi, rettili, anfibi, insetti e pesci.

Ma la difesa non è tutto, c’è anche l’attacco. Il predatore si finge morto per attaccare l’incauta preda che si avvicina sicura che non ci sia pericolo. In questo sono specializzati alcuni pesci.

Inoltre, a volte, per difendersi non bisogna arrivare a fingersi defunti: può bastare anche sembrare malridotti o feriti, proteggendo non solo se stessi ma tutta la famiglia. E’ il caso dell’uccello piviere che quando vede un predatore minacciare la sua famiglia inizia a correre lanciando richiami e muovendosi  goffamente. Il carnivoro, vedendo una facile preda, la insegue ma, arrivato abbastanza lontano dal nido, il piviere ritorna “miracolosamente” in forma e spicca il volo!

Alessandra S.

Potrebbero interessarti anche...