Una giornata al frantoio Fuselli

Nella mattinata del 25 e del 26 ottobre le classi seconde della scuola secondaria di primo grado “M.L. Patrizi” si sono recate al frantoio Fuselli.

Gli alunni sono stati accolti da una guida che ha mostrato i macchinari e ha spiegato come le olive si trasformano in olio.

Per prima cosa viene fatta la raccolta e le olive vengono messe in cassette bucate insieme alle foglie, per farle respirare.Quest’anno ci sono state poche olive e malsane, perché gli insetti le hanno rovinate.

Nella scuola Patrizi ci sono molte piante di ulivo e tutte le classi nei giorni precedenti sono andate, accompagnate dai prof, a raccoglierle.È stata una novità per tutti e gli allievi si sono divertiti tanto anche se la fatica si è fatta sentire.

Una volta portate in frantoio, le olive vengono pesate e messe in una vasca che toglie foglie e rami.Successivamente vengono lavate con acqua fredda e schiacciate con delle molazze.

La gramolatrice impasta lo schiacciato e il comparatore separa l’olio dall’acqua e dalla salsa, ottenendo l’olio grezzo. L’olio viene inizialmente filtrato, facendolo passare nel cotone e poi conservato in un magazzino climatizzato che mantiene la temperatura di 15°-16°. I bidoni per la conservazione sono di acciaio inox e vengono puliti con la soda. Poi l’olio viene messo in bottiglie di vetro scuro, per proteggerlo dalla luce. L’olio viene testato in laboratorio per capire se è extra vergine d’oliva, ed ha l’odore dell’erba fresca.

Giunti in una stanza, gli alunni hanno ascoltato con curiosità ed attenzione la guida, che ha riepilogato tutti i passaggi e ha raccontato la storia del frantoio. Al termine tutti hanno assaggiato l’olio in una fettina di pane. Inoltre gli alunni hanno imparato che ogni tipo di oliva ha un odore e un colore diverso, che ci possono essere dei difetti. Ma hanno riconosciuto l’importanza di tale alimento base della cultura mediterranea e quante proprietà benefiche sono presenti nell’olio.

È stata una bella esperienza, durante la quale hanno appreso molte cose nuove.

L’olio d’oliva è un’eccellenza italiana riconosciuto in tutto il mondo.

Possiede numerose proprietà benefiche che lo rendono un elemento fondamentale per una alimentazione sana ed equilibrata. Sono talmente tanti i benefici che ha sulla salute che è difficile conoscerli tutti.

L’olio extravergine di oliva contiene vitamine, antiossidanti, fitosteroli e acidi grassi monoinsaturi. Una composizione nutrizionale che lo rende un prodotto di grande importanza per il nostro organismo, ovviamente sempre che sia consumato in piccole dosi.

Per la sua particolare composizione, in particolare per il contenuto di acidi grassi, è indicato nella prevenzione di malattie cardiovascolari, contiene proprietà antiossidanti, contribuisce a mantenere il peso forma dal momento che fa avvertire prima il senso di sazietà.

L’olio d’oliva contribuisce inoltre a ritardare il deterioramento mentale e dunque a tenere alla larga malattie neurologiche come l’Alzheimer.
Degli studi recenti hanno messo in evidenza come le persone che consumano regolarmente olio extravergine d’oliva hanno meno probabilità di sviluppare il cancro. Consumato con moderazione, l’olio è utile per tenere la pressione arteriosa sotto controllo ed è un alleato contro il colesterolo.

Prezioso per la bellezza di capelli e pelle
Infine non va dimenticato che quest’olio sotto forma di impacco rende più lucidi e nutriti i capelli, combattendo l’effetto crespo. Oltretutto idrata la pelle e previene la formazione delle rughe.

Scritto da:
Angelica C., Vittoria P.

Potrebbero interessarti anche...