I bambini delle quarte dei plessi di Gigli e Pittura, guidati dalle insegnanti, hanno approfondito più volte nel corso dell’anno scolastico il tema della pace sollecitati purtroppo anche dagli eventi bellici più recenti che tutti conosciamo.

Non sono mancati momenti di riflessione collettiva e produzioni scritte o artistiche, momenti di confronto, inquietudini e paura sulla guerra; ed è proprio a coronamento di tutto ciò che è stato letto il libro “Carlo Urbani. Una vita per gli altri ” e poi l’incontro con l’autrice Ilenia Severini presso la Mediateca di Recanati.

Carlo, un uomo che ha speso la sua vita perseguendo delle buone intenzioni, ha donato se stesso e le sue potenzialità a favore della salute di tante persone e la stessa famiglia lo ha seguito e appoggiato in questa missione. Dalla sua storia si respira tenacia, entusiasmo, sogno di raggiungere un obiettivo a servizio e a favore dell’uomo, fosse anche l’ultimo e il più sfortunato della terra.

L’ autrice Ilenia Severini, con la semplicità e la spontaneità di chi sa parlare coi bambini, ci ha permesso di viaggiare insieme a Carlo Urbani nelle tappe fondamentali della sua vita, prendendo da un’affascinante valigia, oggetti legati alla quotidianità dei paesi da lui visitati che hanno molto incuriosito i bambini.

‌Carlo Urbani è stato prima di tutto un uomo, poi un medico, che ha portato nel mondo un messaggio di pace e di speranza ed è stato quindi naturale creare un simbolico ponte immaginario tra la sua vita e il tema della pace.

 

Scritto da:
Le insegnanti delle classi quarte dei Plessi B.Gigli e Pittura del Braccio