La biblioteca comunale

Lo scorso 31 ottobre i ragazzi del corso di giornalismo della scuola Patrizi di Recanati hanno visitato la Biblioteca Comunale  in Corso Persiani, che offre numerosi servizi ai cittadini ed è un luogo d’incontro e di promozione della cultura.

* Ad accogliere gli studenti sono state le responsabili della struttura che hanno fatto da guida e hanno spiegato il sistema dei prestiti.

All’ingresso troviamo la SALA STUDIO, dove una volta aveva sede la Pretura, poi trasformata in uno spazio di studio per gli universitari. I libri ospitati qui non possono essere presi in prestito, ma solo consultati in loco.

Andando avanti c’è la SALA DELLA STORIA LOCALE dedicata ai volumi sulla storia di Recanati, di Giacomo Leopardi, di Lorenzo Lotto, di Beniamino Gigli e delle Marche. Qui si possono fare prestiti tramite SEBINA,  un’applicazione scaricabile sul computer. L’emeroteca raccoglie  vari tipi di giornali tra cui quotidiani e periodici. Le testate da leggere sono scelte dall’Amministrazione Comunale per venire incontro alle varie richieste degli utenti. In media sono circa una decina i lettori al giorno, di età compresa tra i 50 e i 60 anni. Una stanza molto speciale è quella del BABY PIT STOP, un piccolo spazio dedicato a tutte le mamme che si trovano a dover allattare e cambiare i propri figli. All’ interno della biblioteca ci sono anche la SALA INFORMATICA con 4 computer e la SALA CONFERENZE, luogo dove si svolgono conferenze, proiezioni e il  corso di italiano per stranieri il lunedì e giovedì pomeriggio. Ci sono dei libri dello scorso secolo che sono stati donati dalle famiglie che hanno vissuto a Recanati.

Lo scorso 22 novembre è stata inaugurata anche la SALA POESIA, realizzata in collaborazione con la Coop, che comprende libri di poeti del Novecento sia locali che stranieri. Infine, la SALA “NATI PER LEGGERE” dedicata ai bambini dai 3 anni in su.

P_20181031_161855
P_20181031_155421
P_20181031_155541

 

Elena B., Lorenzo M.

Potrebbero interessarti anche...